Welcome e benvenuto in questo articolo in cui ci concentriamo sui franchising più redditizi 2024.

Se stai considerando l’apertura di una tua attività e stai valutando l’opzione di avviare un franchising, sei nel posto giusto.

I franchising che funzionano davvero possono rappresentare un’opportunità per gli imprenditori in erba, ma è fondamentale compiere una ricerca approfondita e avere una solida conoscenza dell’argomento che, per tua fortuna, acquisirai in questo articolo.

Nel corso di questo viaggio insieme, esploreremo i settori in cui i franchising sono più promettenti, scoprendo dati e informazioni per aiutarti a prendere una decisione informata sulla strada da intraprendere nel mondo del franchising.

Che tu sia interessato per il  2023 o stia già guardando avanti per capire quali sono i franchising da aprire nel 2024, troverai qui utili suggerimenti e indicazioni per avviare la tua impresa franchising con successo.

vorrei aprire un'attività ma non so cosa aprire un'azienda aprire un attività aprire un negozio aprire un business aprire un ecommerce

Welcome e benvenuto in questo articolo in cui ci concentriamo sui franchising più redditizi 2024.

Se stai considerando l’apertura di una tua attività e stai valutando l’opzione di avviare un franchising, sei nel posto giusto.

I franchising che funzionano davvero possono rappresentare un’opportunità per gli imprenditori in erba, ma è fondamentale compiere una ricerca approfondita e avere una solida conoscenza dell’argomento che, per tua fortuna, acquisirai in questo articolo.

Nel corso di questo viaggio insieme, esploreremo i settori in cui i franchising sono più promettenti, scoprendo dati e informazioni per aiutarti a prendere una decisione informata sulla strada da intraprendere nel mondo del franchising.

Che tu sia interessato per il  2023 o stia già guardando avanti per capire quali sono i franchising da aprire nel 2024, troverai qui utili suggerimenti e indicazioni per avviare la tua impresa franchising con successo.

A tal proposito, proprio per aiutarti a capire come poter aprire un franchising senza commettere errori da novizio, per prima cosa vediamo…

Il Franchising Scanner : il tatuaggio che dovrebbe avere chiunque stia cercando i migliori franchising 2023 – ossia i franchising più redditizi oggi e per il 2024.

A questo punto forse vuoi sapere che cos’è il “Franchising Scanner” e soprattutto scoprire velocemente se può aiutarti davvero ad aprire un’attività grazie a cui toglierti i tuoi sfizi e lavorare senza un capo che ti stressa…

O magari semplicemente miri a vivere meglio e ad avviare un’attività che ti piace, ti gratifichi e ti faccia sentire soddisfatto.

Ebbene…

Se è così, effettivamente ti serve il Franchising Scanner, perchè hai bisogno degli attrezzi di cui parleremo tra poco, per evitare le (molte) fregature in cui si può inciampare quando si cerca di capire quali sono i franchising da aprire nel 2023.

Tantè che essenzialmente Franchising Scanner, è un insieme di strumenti costruiti da imprenditori con decenni di esperienza (in Italia e all’estero), per metterti nella condizione di EVITARE che tua moglie, tuo marito, o la tua famiglia…

Possano darti del (passami il termine) pirla perchè a causa di un pochino di inesperienza -spinto dalla GIUSTA voglia di farcela- ti sei fatto bagnare il naso da uno dei tanti furbetti, che purtroppo si trovano nel mondo dei franchising

Per fare le cose per bene perciò, PRIMA ancora di sapere:

    • Che cos’è un franchising esattamente;
    • Quali sono le caratteristiche che deve avere un franchising;
  • Come si sceglie il franchising giusto;
  • Ecc, ecc, ecc…

Devi ragionare ANZITUTTO su CHI ti dice COSA.

Io ad esempio non ho nessun franchising da proporti di mia proprietà, né tanto meno guadagno dei soldi sui franchising e le affiliazioni degli altri.

Lo stesso non si può certo dire delle associazioni dedicate al mondo del franchising come assofranchising, IFA (international franchising association) e molte altre piattaforme che mettono insieme il pranzo con la cena pubblicizzando franchising di altri o con cui hanno un conflitto di interesse e degli interessi economici.

Tradotto: chi guadagna dei soldi da fatto che tu apri un franchising, dovrebbe essere l’ultima fonte da cui prendi le informazioni e da cui ti fai guidare per decidere se e quali franchising aprire nel 2023.

Perchè?

Perchè a loro NON interessa darti le informazioni più corrette…

A loro interessa darti informazioni che “NON gli sputtanano la reputazione” e che al contempo ti spingano comunque nella direzione di affiliarti ai franchising con cui hanno dei conflitti di interessi.

Sia che questi interessi siano TESSERAMENTI dei titolari di franchising.

Sia che questi interessi siano le pubblicità delle aziende che vendono franchising sulle loro piattaforme e o, al loro pubblico.

Sia che questi interessi siano delle fees dirette per la tua affiliazione ai franchising promossi sulle loro piattaforme.

Quando una persona o un’ente ha un tornaconto economico che dipende dal successo dal prodotto o dal servizio che compri TU

Dovresti tendenzialmente sempre preferire le informazioni di chi invece ha un tornaconto economico dal TUO di successo e non dal tuo acquisto.

Ad esempio a me non frega un cazzo che tu decida di affiliarti ad un franchising o meno.

Io guadagno dalle persone che apprezzano la mia conoscenza del marketing per start up, dell’imprenditoria e del business e che capendone il valore, investono volentieri sulla nostra azienda per usare me e il mio team come acceleratore. 

Questo indipendentemente che tu decida effettivamente di aprire un franchising, dopo che avrai capito quali franchising aprire nel 2023 o meno.

Al contrario, gli enti e le aziende che guadagnano dalla crescita dei franchising e delle grandi catene…

Non possono essere altrettanto obiettivi – perchè ovviamente hanno dei conflitti di interessi che gli impediscono di esserlo.

Fatta questa sacrosanta premessa..

Possiamo finalmente analizzare…

Numeri alla mano se è una buona idea aprire un franchising e quali sono i TOP franchising 2023 e i TOP franchising 2024

La prima cosa da fare per capire se aprire un franchising è davvero una buone idea PER TE

Sembrerà banale, ma ti assicuro che la maggioranza delle persone non se lo chiedono -e soprattutto quasi nessuno lo controlla-…

È chiedersi quanti soldi vuoi guadagnare;

Se aprire un franchising ti permette di raggiungere quella cifra;

Quanto ti costa in termini di libertà, tempo e impegno economico;

ed infine tirare le somme e decidere se ne vale davvero la pena.

Ci avevi pensato?

Ti eri già fatto queste domande?

E se si, sei sicuro che le risposte che hai trovato siano DAVVERO quelle corrette?

Bene…

Se ti eri già chiesto queste cose, complimenti! 

Sei sicuramente un po’ più avanti della maggioranza.

In caso ti consiglio di verificare se le informazioni che hai, combaciano con quelle che sto per darti io e che sono state incrociate con qualche visura camerale che puoi scaricare anche tu dal sito della camera di commercio pagando 5€ per ogni visura (cosa che ti consiglio di fare se mai tu dovessi effettivamente decidere di aprire un franchising, prima di fare il grande passo).

Perciò vediamo…

Quanto si guadagna con un franchising? 

Le risposte che ti sto per dare arrivano da dei campioni di persone intorno alle 1500 persone e sono stati raccogli da enti che hanno tutte -chi più e chi meno- dei conflitti di interessi.

Perciò, come ti ho accennato sopra, ho pagato qualche visura camerale per verificare che le informazioni siano corrette e devo dirti che, pur non allontanandosi troppo dalla realtà, sono nettamente al rialzo.

Questo significa che chi apre un franchising tendenzialmente guadagna un po’ meno di quel che viene dichiarato.

Gli enti nello specifico da cui ho attinto sono:

  • Rapporto “Franchising 2022: il mercato italiano in numeri” pubblicato da Nomisma;
  • Rapporto “The State of Franchising” pubblicato dalla International Franchise Association (IFA);
  • Sondaggio di Assofranchising.

Che come accennato sopra hanno tutti dei conflitti di interesse dal fatto che tu apra o meno un franchising.

Sempre secondo le loro ricerche, il guadagno degli affiliati che riescono a fare profitto con i franchising 

(quindi non la media di TUTTI gli affiliati, ma SOLO di quel 55% di affiliati che guadagna dei soldi) 

Si porta a casa LORDO (il guadagno lordo è il gadagno pre tassazione a cui poi vanno SCALATE le tasse prima di poterli spendere) è di:

  • Ristorazione: 25.000-50.000 euro;
  • Retail: 30.000-60.000 euro;
  • Servizi: 40.000-70.000 euro;

E questi ripeto, sono guadagni LORDI.

Se invece parliamo di guadagni NETTI, sostanzialmente gli affiliati che riescono a guadagnare, si sono di fatto comprati un lavoro, perchè di fatto stanno prendendo uno stipendio medio italiano da 1700/2000€ al mese puliti:

  • SENZA tredicesima;
  • SENZA quattordicesima;
  • E SENZA malattie. 

E se ti stai chiedendo quant’è il massimo che guadagna chi ha un franchising

Non ho trovato quasi NESSUNO che guadagna più di 100.000€ e di solito queste sono cifre vengono guadagnate da chi ha investito per affiliarsi alla Mc Donald, la quale chiede 1 milione di euro per farti aprire un loro ristorante.

Al di fuori di quel circuito, facendo il calcolo su TUTTI quelli che aprono un franchising e non solo di quelli che riescono a guadagnare, sono MENO del 1% quello che arrivano ai 50.000€ l’anno puliti post tassazione.

Di questa percentuale inferiore all’1%…

Ci tengo tra l’altro a sottolineare che quasi 8 su 10 sono dei già imprenditori con altre aziende che GRAZIE ALLE LORO capacità imprenditoriali, riescono ad avere successo anche con il franchising. 

Quasi mai si tratta di novizi che si sono affiliati nella speranza di cambaire vita pagando qualcuno che gli desse un business fatto e finito.

Questa cosa non funziona quasi mai.

Piacerebbe anche a me diventare ricco solo investendo qualche millino…

Ma purtroppo sembra che sia più facile vincire al superenalotto (cosa quasi impossibile) che diventare ricco semplicemente investendo due spiccioli.

E non dico che sia sbagliato aprire un franchising nel 2023…

Riporto solo i dati.

E i dati cosa ci dicono?

I dati e le statistiche ci dicono che, se il tuo obiettivo è guadagnare uno stipendio senza avere il capo, in questo caso aprire un franchising -SE HAI ALMENO 100.000€ di liquidità disponibile- può essere una buona idea.

Come per altro può essere una buona idea aprire un franchising  se sei innamorato del format, non te ne frega niente di guadagnare e lo fai solo perchè ti piace.

 In questo caso è una buona idea, ma ti consiglio di ponderare bene la tua scelta…

Perchè una volta che decidi la frittata e fatta e se poi ti penti, al contrario di quel che succede con un’attività tutta tua, fai molta più fatica a cambiare e hai di solito dei termini contrattuali e dei vincoli che ti impediscono di fare alcune cose.

Se invece hai ambizioni non dico per forza milionarie…

Ma vuoi che quantomeno ne valga la pena anche dal punto di vista finanziario e che quindi i tuoi investimenti rendano almeno il doppio, o il triplo di uno stipendio; in questo caso non ti abbattere…

La percentuale di chi guadagna il doppio o il triplo di uno stipendio provando ad aprire un’attività in proprio, è molto più alta di chi prova ad aprire un franchising.

Per fare un paragone che ha senso, usando i dati dell’Agenzia delle Entrate e prendendo in esame TUTTE le SRL come abbiamo fatto con il franchising nell’esempio di prima (quindi anche quelle che non guadagnano), il 2,4% degli imprenditori, porta a casa più di 100.000€ lordi.

Il che non sembrerà una grande percentuale MA

Tieni presente che nelle statistiche vengono considerate anche aziende che NON sono minimamente state fondate per guadagnare soldi, ma per ragioni di vanto o di “missione personale”.

Senza contare che, ahimè, in Italia c’è l’abitudine di fare nero e soprattutto al sud questa pratica un po’ ambigua è ancora molto utilizzata.

Perciò…

Considerando questi ultimi elementi, è facile aspettarsi che la percentuale di imprenditori che supera i 100.000€  annui sia sopra il 10%, contro un misero o.8% che supera i 50.000€ (LORDI) tra chi prova ad aprire un franchising.

E bada che nemmeno ti sto dicendo di aprire un’attività in proprio tutta tua…

Ti sto riportando le statistiche e un po’ di informazioni in maniera del tutto disinteressata.

Ora, se tu vuoi sostanzialmente comprarti un posto di lavoro e lavorare senza capo, guadagnando poco più di uno stipendio all’anno: in questo caso continua a leggere questo articolo, perchè aprire un franchising è la soluzione probabilmente giusta per te.

Se al contrario hai mire e ambizioni più alte e sei disposto a sbatterti per raggiungerle, perchè sai che i soldi veri si fanno con le aziende e si proteggono con gli investimenti 

(no, con gli investimenti non si diventa ricchi quasi mai, le percentuali di chi diventa ricco con un investimento sono più basse dello 0,1%)

Allora in questo caso la guida giusta per te è un’altra e non questa. 

Puoi ottenerla sempre su mio sito gratuitamente cliccando qui.

Ed ora se sei ancora interessato ai franchising da aprire nel 2023 vediamo…

I migliori franchising 2023: come riconoscerli ed entrare a far parte del TOP 1% che con un franchising riesce a portarsi a casa più di uno stipendio

Essì, analizzando i dati che abbiamo visto sopra, aprire un franchising può essere una valida soluzione per portare a casa uno stipendio e per chi è davvero un fuoriclasse che ci mette TANTO del suo, in meno dell’1% superare anche i 50.000 € LORDI l’anno.

Ma come si riconosce un franchising che ha le caratteristiche per metterti nella condizione di guadagnare davvero 50.000€ lordi l’anno SENZA farsi fregare dalle “testimonianze di successo”, dai loghi belli, o dal carisma dell’imprenditore/venditore che te lo sta proponendo?

Lo ammetto, non è sempre facile rimanere obiettivi di fronte ad una persona che spesso ha studiato PROPRIO per sapere come si aumenta il carisma e come si fa ad affascinare le persone.

E non lo dico con accezione negativa…

Io ho ZERO conflitti di interesse.

Potenzialmente puoi candidarti per lavorare con noi sia che tu abbia, sia che tu non abbia o voglia avviare un franchising.

Anzi, se stai pensando di aprire un’attività o di avviare un franchising, dovresti assolutamente imparare anche tu queste “soft skills” in modo avere probabilità maggiori di raggiungere il successo imprenditoriale.

Dico semplicemente che se da un lato quando devi proporre qualcosa a qualcuno dovresti assolutamente fare uso di tecniche di persuasione per affascinare il tuo interlocutore 

-soprattutto se hai un prodotto o un servizio DAVVERO buono e che fa la differenza-

 Dall’altro dovresti apprezzare lo sforzo di chi si impegna per affascinare, senza però cadere nella tentazione di decidere di aprire un franchising solo perchè la persona ti ha coinvolto emotivamente, ti ha affascinato e ti ha ammaliato con il suo carisma.

Chi vende affiliazioni è quasi sempre MOLTO preparato sulla vendita…

Ma al contrario non sempre è davvero interessato ad insegnarti ciò che usa su di te e ancora meno spesso nel contesto specifico dei franchising, è realmente interessato ne tanto meno in grado, ad offrirti un modello che funziona davvero.

Infatti, dato che un franchising che si rispetti dovrebbe essere un “business fatto e finito pronto all’uso” chiederti di affiliarti e di replicare il suo modello di business, offrendoti come minimo:

  1. Un marchio SOLIDO (non un loghetto del cazzo senza valore, ma un vero marchio -tra poco vediamo che cos’è-;
  2. Una strategia differenziante che ha EFFICACIA reale e impatta sui tuoi margini e sulle tue vendite;
  3. Dei sistemi pubblicitari che hanno dimostrato di portare un ritorno sull’investimento positivo in termini di incassi e vendite prima di tutto;
  4. Dei sistemi di vendita che siano dimostrabilmente in grado di farti aumentare il tuo scontrino medio e il numero di clienti ricorrenti nel corso dei mesi e degli anni;
  5. Dei sistemi di controllo che ti permettano di controllare ogni minimo dettaglio dei soldi che entrano ed escono dalla tua attività e del tuo ciclo monetario per sapere se e per quanti giorni rimani scoperto con la cassa;
  6. E un equipe di professionisti che ti metta nella condizione di avere una pianificazione fiscale in grado di evitarti brutte sorprese nel momento in cui arriveranno le tasse, ma che anzi, sia in grado di farti ottimizzare il carico fiscale nella piena legalità,

Come vedi c’è un bel po’ di carne al fuoco e dovresti verificare NEL DETTAGLIO che ci siano tutte queste cose personalmente

 -e non perchè te lo dico io o qualche altro blog- 

Se vuoi davvero sapere quali sono i franchising da aprire nel 2023 o quali sono i franchising da aprire nel 2024.

E anzi, ci sarebbe anche un SETTIMO elemento che a dire il vero è anche il più importante di tutti, per decidere i fanchising da aprire nel 2024 e anche quali scartare:  ossia i sistemi di reclutamento e formazione del personale (ma questo è un argomento ostico di cui parlerò in un prossimo articolo).

Se usi questi parametri di valutazione avvalendoti del mio sistema di Franchising Scanner  e non sei davvero motivato…

Probabilmente lascerai perdere l’idea di aprire un franchising e tenterai di fare altro come rientrare in quel 0.1% (in realtà meno) che fanno i soldi con le crypto, gli investimenti esotici e le piattaforme “magiche” o più probabilmente mollerai il colpo, rinunciando all’idea di aprire un franchising.

Perchè?

Perchè oltre l’80% dei franchising sono FUFFA.

L’ho detto?

Si…

L’ho detto.

E non è che io ce l’abbia con i franchising.

Come ho confessato sopra, se vuoi comprarti un posto di lavoro, sono sicuramente meglio di qualche pseudo network marketing -se trovi il franchising giusto-.

Tu per me puoi essere un potenziale candidato per i nostri servizi con e senza franchising.

Altresì tuttavia, bisogna guardare in faccia alla realtà e sapere che oltre l’80% dei franchising non ha un marchio vero, ma ha semplicemente un loghetto del cazzo senza un vero significato.

Ma che cos’è un marchio vero?

Ora farò incazzare i grafici, perchè quello che stai per leggere smaschera tutti i venditori di loghi fumosi -soprattutto quelli che ti vendono supercazzole da centinaia di euro sull’uso dei colori e sul modo in cui “il logo” suscita emozioni.

Un marchio vero non nasce dal logo.

Un marchio vero nasce da un bisogno o un desiderio fortemente percepito nel mercato, che viene soddisfatto attraverso un approccio o un personaggio che si differenzia in maniera utile, in relazione a quel problema o a quel desiderio fortemente percepito.

Un esempio?

Pensi che Ferrari sia diventata probabilmente il marchio più potente al mondo, per avere messo un cavallino rampante su delle macchine che suscitano un’emozione vacqua e che nessuno sa spiegare bene cosa sia?

Emh…

Sei fuori strada.

Ferrari è probabilmente il marchio probabilmente più potente al mondo, perchè si è posizionata meglio di chiunque altro, come strumento per gli uomini che volevano -e che vogliono– dire al mondo che ce l’hanno fatta, sono ricchi e sessualmente appetibili.

Nel tempo è diventanto anche il marchio principale per le donne dominanti, che vogliono dire agli uomini che sono più brave di loro a fare soldi, o sbattere in faccia alle amiche la loro ricchezza e  il loro maggiore controllo sociale.

Il cavallino rampante esprime questi due concetti?

Effettivamente si…

Cavallo o cavalla di razza, libertà, criniera al vento.

Non ti piace quello che hai letto?

Non fa nulla.

Le cose rimangono comunque così.

Un vero marchio deve ESSERE riconosciuto da un pubblico potenziale, come lo strumento che gli permette di realizzare i suoi desideri o di risolvere i suoi problemi.

Un po’ come Volvo è percepita dai genitori come la macchina per mettere al sicuro la propria famiglia durante il viaggio, o dai cacciatori come l’auto adatta per caricare fucili e cani, per poi andare in mezzo ai boschi a sparare ai fagiani.

Chi ti propone un franchising è in grado di spiegarti pane e salame come ho appena fatto io, quale desiderio o bisogno fortemente percepito mira a risolvere o a esaudire?

Scommetto che la risposta sarà quasi sempre no.

E sarà ancora di più tartaglio di inutili scuse da parte del venditore o imprenditore che te lo propone, dal momento che dovrà dimostrati la reale penetrazione del mercato (per favore non fare sillogismi sconci) che ha avuto il brand per cui TU dovresti pagare.

Nel caso in cui il tuo franchising non abbia queste caratteristiche, non ti abbattere, puoi sempre crearne uno tu o aprire un’attività tutta tua che ti dia maggiori probabilità di successo, ottenendo quest’altra guida qui sul mio sito.

Ed ora veniamo al secondo servizio che dovrebbe offrirti un franchising che si rispetti, ossia…

Una strategia differenziante differenziante che ha EFFICACIA reale e impatta sui tuoi margini e sulle tue vendite.

Da quanto Steve Jobs ha rilanciato la Apple ormai più di 20 anni fa…

Questa cosa dell’essere diversi è diventato il concetto più frainteso e più bistrattato del mondo dell’imprenditoria.

Orca maiala.

Poniamo per esempio che tu sia un agente immobiliare.

Se io ti offrissi un abito elegante per fare gli appuntamenti pieno di borchie, sarebbe diverso?

Si.

Avrebbe un impatto sui tuoi margini e sulle tue vendite?

A meno che tu non veda case nel quartiere di Punkabbestia…

Direi decisamente no.

Perciò, anche la differenziazione nasce indovina da cosa?

Dal bisogno o dal desiderio percepito che di cui abbiamo parlato prima.

Perchè la Ferrari è più potente di un altro brand di auto di sportive di lusso?

Essere primi è meglio di essere migliori, diceva qualcuno più intelligente di me…

Ed in effetti Ferrari è il primo marchio che si è preso il pubblico che ha i desideri di cui parlavamo prima con un’auto sportiva.

Tant’è e tanto basta.

E bada…

È facile sbagliare quando si tratta di strategia di differenziazione, anche per chi ha esperienza nel farlo come la mia azienda… 

La differenza tra farlo da solo o farlo con noi -se non trovi un franchising che almeno sulla carta abbia da proporvi una strategia differenziante che abbia un senso-, è che quelle poche volte che non l’azzecchiamo al primo colpo, comunque sappiamo come sistemarla.

Ad esempio con un nostro cliente che ha un negozio di parrucchieri, ci siamo specializzati sul rallentamento e la cura dell’Alopecia.

C’è un problema o un desiderio fortemente percepito?

Si. 

Direi entrambi.

Il problema di sentirsi a disagio in mezzo alla gente perchè hai i buchi in testa.

Il desiderio di tornare a piacersi davanti allo specchio e di ricevere complimenti dagli altri.

Stiamo facendo soldi?

Col badile.

Vuoi farli anche tu? Clicca qui e prenota un appuntamento senza impegno.

 

Ed ora veniamo al terzo elemento che dovrebbe offrirti un franchising per chiederti di affiliarti, ossia…

Dei sistemi pubblicitari che hanno dimostrato di portare vendite rendendo l’azienda un franchising da aprire nel 2023 e probabilmente anche un franchising da aprire nel 2024.

E attenzione a Taffo per favore…

Chi è Taffo?

Taffo è un’azienda di pompe funebri che online è diventata virale per post come questo che vedi sotto.

Aprire un franchising franchising da aprire 2023 franchising da aprire 2024

Ora…

Prendono i like?

Sì.

Fanno ridere?

Sì.

Tu metteresti la salma di tua mamma nelle mani di qualcuno che magari domani prende per il culo chi è morto come lei?

Credo di no…

O almeno io non lo farei…

E da alcuni nostri sondaggi interni, quasi nessuno lo farebbe.

Al contrario, una strategia che abbiamo attuato con un’azienda di pompe funebri tempo fa…

È stata quella di rivolgerci alle donne vedove e di offrire loro il supporto di psicologi e professionisti di bella presenza compresi nel prezzo e di fare la medesima cosa con delle donne carine e sorridenti per supportare i bambini.

Tu che dici…

Preferiresti vedere che Taffo prende per il culo chi è morto come tua mamma?

O risponderesti di più ad una pubblicità di un’azienda che ti fà sapere di mettere a tua disposizione qualcuno che ha la sensibilità e dei professionisti in grado di  assicurarti che manterrai la sanità mentale durante un momento difficile come la perdita di una persona cara?

Ecco…

Perciò se hai qualcuno che ti propone di affiliarti ad un franchising con la strategia Taffo

E vorresti invece avere una strategia pubblicitaria che agevola le vendite e non ti fa apparire come un cafone simpatico

Clicca qui e prenota un appuntamento con me o con un nostro esperto, per capire insieme quale attività in proprio puoi aprire e prendere finalmente in mano le redini del gioco, controllando tu insieme a noi i processi pubblicitari.

Nel caso in cui invece avessi stranamente trovato un franchising che ha almeno centrato i primi 3 punti basici e che, apparentemente, ti stia offendo un’affiliazione che sembra avere senso di esistere, non dimenticare di controllare anche ci siano dei…

Sistemi di vendita nei franchising da aprire nel 2023 e ancora di più nei franchising da aprire nel 2024.

Devi sapere che siamo ad oggi nel bel mezzo di una crisi bancaria. 

Cosa c’entra?

C’entra che se le banche prestano meno soldi e sono con le chiappe strette, ci sono meno soldi da spendere e automaticamente la concorrenza si alza.

Per questo i franchising da aprire nel 2024 dovrebbero avere sistemi di vendita più avanzati rispetto ai franchising da aprire nel 2023.

Perchè il mercato si complica, la concorrenza sale e la liquidità disponibile nel mercato è più bassa.

Un sistema di vendita che si rispetti, dovrebbe essere un po’ come la ciliegina sulla torta…

Dovrebbe permetterti avviare un franchising senza problemi, perchè intanto che la tua attività in franchising si guadagna un minimo di fiducia dal mercato e dimostra di essere coerente con la reputazione del brand, avrai certamente bisogno di strumenti pratici per incassare comunque soldi e fare funzionare la tua attività.

Devi sapere che i sistemi pubblicitari inizialmente sono meno efficaci di quello che diventano poi nel tempo, quando hai dimostrato di essere quel che dici di essere. 

Ora…

Non penso che tu abbia le milionate in banca e che tu possa permetterti di buttare soldi dalla finestra, giusto?

È più probabile che tu abbia la necessità di fare rientrare i tuoi investimenti il prima possibile e che tu non abbia il tempo di aspettare che la pubblicità porti clienti.

Devi fare clienti domani mattina e iniziare a rientrare dei tuoi investimenti.

Bene.

Questa cosa è possibile SOLO se hai un sistema di vendita che è coerente col marchio, con te e soprattutto con il bisogno o desiderio dei tuoi prospect.

Per esempio, quello che abbiamo fatto con una mia attività anni fa che si rivolgeva ad imprenditori desiderosi di avere le testimonianze video dai loro clienti e magari anche che questi clienti gli mandassero gli amici…

È stato creare delle soluzioni regalo che venivano vendute con dei regali bellissimi e a cui seguiva un processo di follow up che il venditore faceva su misura di imprenditore.

Tasso di conversione?

Superiore al  60%.

Sei potenziali clienti su 10 acquistavano il servizio prodottizato per avere testimonianze e clienti venditori.

Margine molto alto…

E ancora oggi mi scrivono e chiamano per avere di nuovo quel tipo di servizio.

Perchè ho smesso di farlo?

Perchè quel servizio prodottizato richiedeva costi fissi e un’attività su strada che ad un certo punto della mia carriera ho smesso di volere. 

Viaggio, vivo all’estero e guadagno comunque tanto quanto prima anche lavorando con persone come te che vogliono lanciare nuovi progetti e nuove attività, con sistemi di vendita ad alta performance come quello di cui ti ho parlato sopra. 

Puoi candidarti per essere uno di questi cliccando qui.

E mi raccomando, per avere un quadro completo su quali sono i franchising da aprire nel 2023 e quali siano i franchising da aprire nel 2024, ricorda di analizzare bene se offrono e quali sistemi di controllo dei numeri offre la catena a cui di vuoi affiliare

Devo ammetterlo

Ahimè…

Sto bene, ma non sono milionario per adesso  e sai perchè?

Perchè per troppi anni non ho controllato bene i numeri.

Ho speso ed investito soldi ogni volta che mi venivano idee per aprire un’attività innovativa SENZA controllare correttamente i numeri ne prima, ne durante, ne dopo essermi impegnato per aprire un’azienda tra le prime che avevo avviato.

Oggi sono attentamente seguito.

Ma fino a pochi anni fa non avevo un controllo dei numeri corretto.

E bada…

Un controllo dei numeri corretto non MAI dovrebbe inchiodare il lavoro.

Un controllo dei numeri corretti serve a velocizzare il lavoro.

Mi spiego meglio.

Se hai un bravo tecnico dei numeri dentro al franchising, dovrebbe spingere tutto il gruppo a tagliare i rami secchi che nel business sono i prodotti e i servizi che hanno fallito.

È inutile sprecare soldi in stipendi, materie prime e tempo, su qualcosa che il mercato non recepisce bene.

Ogni franchising che si rispetti, dovrebbe avere costantemente “il nuovo panino” o il nuovo prodotto in fase di test…

Ma dovrebbe anche avere un cimitero in cui spedire i prodotti e i servizi che stanno drenando soldi alla tua attività in franchising.

Se hai 5 prodotti e di questi prodotti uno è quello che ti fa fare i soldi, 2 vanno benino, 1 autopaga il costo di averlo e l’altro va addirittura in perdita, che succede?

So che è un esempio elementare, ma è solo per farti capire cosa succede generalmente.

Succede che il prodotto che va male e il prodotto che sta a catalogo solo per autofinanziarsi, peggiorano l’esperienza di acquisto per i clienti che ti comprano i prodotti che ti fanno guadagnare.

Mi spiego meglio.

Hai 24 ore anche tu giusto?

Ecco.

Ne evince quindi che togli una parte di quel tempo per dedicarlo a prodotti o servizi che hanno dimostrato di non funzionare per nulla o di funzionare poco, perchè non hai qualcuno che controlla i numeri… significa che stai togliendo tempo ai clienti migliori o sbaglio?

Se hai detto che sbaglio, stai dicendo che tu hai 25, 36 o 45 ore al giorno.

Se è così dimmi come si fa che voglio allungare le giornate anche io.

Al contrario, se comprendi che stiamo parlando di una cosa così semplice da essere ovvia, devi sapere che è ovvia solo quando te ne accorgi.

E sai quando te ne accorgi?

Quando c’è qualcuno nel franchising che si occupa di farti controllare COSTANTEMENTE i numeri e  incita la direzione della catena, a prendere la direzione più profittevole per tutto il gruppo tagliando i rami secchi e testando nuovi prodotti, o nuovi servizi ogni due o tre mesi.

Se non hai riscontrato questa cosa nei franchising che stai valutando e ti sei reso conto che potrebbero avere prodotti o servizi che rischiano di toglierti soldi dalle tasche una volta che ti sei affiliato..

Clicca qui e prenota un appuntamento senza impegno per verificare se esistono delle alternative migliori per te.

Ed infine… non dimenticare di approfondire e verificare che…

I franchising da aprire nel 2023 ti offrono un REALE supporto per la tua pianificazione fiscale?

Se proprio devi comprarti un lavoro, che sia un lavoro buono, o no?

Dato che le statistiche di chi apre dei franchising ci hanno dimostrato che al massimo puoi ambire di guadagnare un bello stipendio e per altro probabilmente investendoci sopra un bel po’ di soldi, che almeno sia un buon lavoro.

Anche nel remoto caso in cui tu non lavorassi dentro al tuo franchising, comunque dovrai sempre controllare che le cose vadano bene, quindi, come detto in precedenza avrai comunque investito per fare il lavoro dell’imprenditore con uno stipendio da operaio. 

Il che mica dico che sia per forza sbagliato…

Semplicemente se il tuo obiettivo è quello, è la scelta corretta.

Altrimenti, se hai obiettivi più ambiziosi -o molto più ambiziosi-…

Forse è il caso che ti candidi per avere:

  • Gli strumenti delle start up più potenti al mondo che prendiamo direttamente dai nostri partner nel mercato americano;
  •  Più 20 anni di esperienza sul campo in Portogallo, Spagna, Australia e Italia nel mondo dell’imprenditoria;
  • E strategie che hanno già funzionato in 34 nicchie differenti;

 Cliccando qui ora per chiedere un appuntamento.

Detto ciò, chiudiamo questa scarrellata di informazioni su quali franchising aprire nel 2023 e su quali franchising aprire nel 2024 con il botto e toccando un tasto dolente per tutti gli imprenditori italiani ignoranti.

E lo dico in maniera costruttiva…

Ignoranti come lo ero io in materia fiscale e sui sistemi di tassazione.

Vedi, le tasse sono un grattacapo per molti

 -anche per chi ancora non ha un reddito degno di nota su cui pagare le tasse- 

A causa della cattiva pubblicità che fanno le televisioni, i liberi professionisti e gli imprenditori SENZA una cultura e SENZA una pianificazione fiscale, che gli permetta di avere controllo.

Molto spesso la conoscenza è potere.

E  anche quando vuoi aprire un franchising è così.

La conoscenza ti permette di sapere come funzionano le tasse, cosa puoi dedurre, se ti è possibile aprire in un altro paese la tua attività e in che modo puoi tirare fuori i soldi dall’azienda pagando il giusto e mai di più di quello che è dovuto… 

Tu hai controllo e il potere di guadagnare soldi con la tua attività in franchising o meno.

Altrimenti sei in balia delle chiacchiere da bar come lo sono stato io per tanto tempo…

Ti incazzi quando a giugno vieni a conoscenza di ciò che dovrai pagare e nessuno ti dice che avresti dovuto gestire la cosa l’anno prima e conoscere quante tasse avresti pagato prima della fine dell’anno precedente.

Non quando si invia la dichiarazione dei redditi porca zoccola, come vedo fare ancora oggi ancora a molti imprenditori e lo ammetto… anche a qualche nostro cliente che (per adesso) quando gli diciamo che deve fare una pianificazione fiscale fa le orecchie da mercante.

E lo capisco…

Perchè per me e molte altre persone, è una rottura di palle fare la pianificazione fiscale.

Solo che era più una rottura di palle cadere dalle nuvole e piangere quando c’erano le tasse da pagare e io non avevo fatto la pianificazione fiscale.

Perciò, se ti vuoi affiliare ad un franchising, verifica che abbia per davvero una pianificazione fiscale per farti pagare meno tasse possibili e comunque mai più del giusto e di quello che è dovuto allo stato.

Altrimenti vai a lavorare per mantenere partiti politici, senatori e figure pubbliche, rinunciando ai tuoi giusti guadagni dato che il rischio imprenditoriale te lo prendi tu se decidi di affiliarti ad un franchising.

In ogni caso se non trovi nessuno che sia in grado di fornirti la corretta pianificazione fiscale, puoi sempre candidarti per avere il supporto dei nostri professionisti cliccando qui. 

Se hai domande scrivile nei commenti di questo post.

Purtroppo usando il “Franchising Scanner” che hai letto in questa guida, dovrai fare la croce rossa su quasi tutti i franchising che ci sono in giro -soprattutto quelli che costano poco- …

Ma almeno salverai il tuo portafogli da investimenti farlocchi e soldi buttati inutilmente.

Ricorda che in alternativa esiste un test attitudinale per trovare la tua attività ideale anche se parti da zero e hai poca o nessuna esperienza. 

Per fare il test clicca il banner qui sotto.

E mi raccomando…

Non fare il fagiano (o la fagiana).

Continua a credere nei tuoi sogni, perchè è vero che a realizzarli si fa fatica…

Ma si fa molta più fatica e si prova molta più sofferenza a vivere di rimpianti e portare sulla schiena per tutta la vita il macigno di pensare cosa avresti potuto essere o diventare, se solo ti fossi impegnato un pochino di più e circondato delle persone giuste.

Iscriviti sotto per non perdere i prossimi articoli e i prossimi video sul mio canale You Tube

Hasta la prossima

Andrew – Il Community Scout

Esperto di start up in bootstrapping numero 1 in Italia


Autore di:

Il Vangelo del Community Marketing

Che cavolo Apro

E alti

Asmatico leader della community Che Cavolo Apro (vieni a sbirciare qui su Facebook)

Ideatore del sistema di Community Marketing originale #1

“Architetto” dietro la creazione di C.Plan Atomico – la tua cassetta degli attrezzi fatta su misura per te, la tua città, il tuo settore e il tuo business, per fare esplodere il tuo conto corrente a causa degli eccessivi incassi

Inventore del Direttore Clienti – Il TUO dirigente semi-automatizzato per educare i TUOI clienti ad eseguire ordini e a comprare mettendosi sull’attenti ad ogni tuo comando